Alpamayo, colle sud

Sveglia alle due al campo base (4300 mt. circa) colazione e subito ripido sentiero “dritto per dritto” inizialmente tra gli alberi poi solo pietre e stretti tornanti fino ad una serie di grandi massi levigati che portano all’ inizio del ghiacciaio.
Ci siamo legati all’ alba (dal campo base quattro ore circa) per proseguire zizagando tra enormi crepacci e mollando i freni in almeno due punti soggetti a scariche pericolose fino all’ attacco del canale di uscita vero e proprio che si trova a 100 metri di dislivello dal colle. Il primo imbuto lo abbiamo percorso in conserva e lo abbiamo trovato lungo ma non oltre i 40°.
Il canalino di uscita risulta invece corto, ma ripido (50°) e quindi la guida Cesar ha attrezzato un tiro. Guadagnato il colle (7 ore circa dal campo base) ci siamo poi calati con due doppie. Ripresi i bastoncini si scende sulla via di salita con attenzione massima a crepi e passaggi sotto scarica. Slegati la discesa sul sentiero mi è risultata antipatica per il caldo e lo sforzo fatto; abbiamo quindi fatto una sosta di un giorno al campo prima del rientro a Santa Cruz.

Nicola Morabito

VEDI FOTO

Comments are closed.

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!